NUOVE TECNOLOGIE : ECOSOSTENIBILI , RISCALDAMENTO ALTERNATIVO - CLIMATIZZATORI - info Matteo 0039 3774326626

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Il riscaldamento alternativo e la divisione dei carichi termici contribuendo ad un adeguatto bilancio termico .

08/05/2019


 IL RISPARMIO  ENERGETICO  DEGLI  EDIFICI  
 Sin  dal lontano  1991  ( con la Legge  9.1.1991 n. 10 )  in Italia  si affrontavano  le  problematiche  del risparmio energetico regolando la progettazione dei nuovi edifici e l'installazione nonchè  l'esercizio  e la  manutenzione  degli  impianti di riscaldamento anche  condizionamento .Tra gli aspetti innovativi di  questa legge  è senza dubbio quello della certificazione energetica  che  interessa  tutti  i nuovi edifici ( ed è l'occorrente per gli edifici esistenti   nei  casi  di vendita  o locazione ).  La certificazione energetica  informa l'utente  circa l'efficienza  energetica  dell'edificio  e  dei relativi impianti , consentedogli  di conoscere la quantità  di energia  primaria  necessaria  per  riscaldarlo  o condizionarlo . Dopo  anni e anni mancava  un  decreto di attuazione  di  quella legge  sino  a  che con l'evoluzione  tecnologica  e  una maggior presa di  coscienza  per l'attenzione  all'ambiente  , la casa  a  impatto zero  oramai  è una  realtà tangibile  .
  Il sistema di  riscaldamento alternativo  con applicazioni  della tecnologia warmset  è  arrivato  alla  realizzazione  che la  potenza  instantanea  del consumo  ridotta  del  50 %  della   totale  potenza  installata . Oltre  che le condizioni necessare  per ottenere  un  ottimale bilancio  termico  dell'edificio  sono  dettate  dalla  performance  dell'involucro  dell'edificio , il controllo delle  dissipazioni  termiche  è  una  condizione  fondamentale ,  la distribuzione  omogenea  ad  irraggiamento  ,  esposizione  dell'  asse  solare  la disposizione  plano-altimetrica   della  zona  geografica .
 Nell'ipotesi  di  procedere  ad un calcolo  del fabbisogno  energetico  di un edificio  di 100,00 mq  
  con altezza  locali 2,70 mt    tipologia del clima  pianura  , con  cappotto termico  e  doppi vetri  
 zona climatica : Novara  E (-5) 
  Singolo : 
  Um 0.56   Up 0.53  Us  0.53   Ui 3.8     Temp ambiente  contigui : 18 °    temperatura int 20° 
  [ misure  pareti 1 e 3  . 18 x 2 = 36 mq ]   con esposizione a nord  superficie infissi 5,50 mq 
  Da  un primo  calcolo  si necessita  una  potenza di  65 x 100 = 6.500 W = 6.5 Kw  ma la divisione dei carichi  gestisce una  assegnazione  di nonsuperare la soglia  dei 3,00 Kw   , quindi la potenza  istantanea  è ridotta almeno  del 50 % della  totale potenza installata .,

  
 Nel  momento  in cui il termostato  di  un ambiente raggiunge il set point , la centralina legge che l'obioettivo  di riscaldare la  stanza è raggiunto e la esclude  dalla rotazione , come nel diagramma riportato  il tempo necessario  viene dimezzato : da qui  ne  deriva il risparmio energetico  abbinando all'impianto  un adeguato  sistema  isolante  specifico .
   
  


    Info  3774326626   Matteo
   mai   matteodiotisalvi@hotmail.it 
















 
#carichi #1991 #divisione #risparmio #automaticamento #warmset #tecnologia #equilibrio #termico #kw #fabbisogno #fabbricato #energetico #consumo #isolamenti